TUTTI I NUMERI DEL SUPERBONUS 110%: A FINE 2021 RECORD DI RICHIESTE

10th Gennaio 2022
TUTTI I NUMERI DEL SUPERBONUS 110%: A FINE 2021 RECORD DI RICHIESTE

Gli ultimi due mesi del 2021 hanno fatto registrare una vera e propria impennata alle richieste di Superbonus. Solo durante dicembre 2021 2021, i certificati di asservazione (cioè, per semplificare, i documenti che affermano il possesso di requisiti per accedere alle detrazioni), presentati in Italia sono saliti a oltre 95.000 e gli investimenti ammessi sono ammontati a oltre 16,2 miliardi, con un aumento di circa il 36% rispetto agli 11,9 miliardi registrati a novembre. A notarlo è l’ormai noto report mensile redatto da Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile).

I proprietari di immobili, anziché aspettare di capire quale sarebbe stata in manovra finanziaria 2022 la sorte del Superbonus, soprattutto per le villette, si sono affrettati a fare richiesta e a presentare la documentazione necessaria per ottenere l’agevolazione.

In totale, le detrazioni richieste e che saranno a carico dello Stato sono arrivate a 17,8 miliardi di euro di cui 12,3 già maturate per lavori conclusi

Trainano i condomini. Molto vivaci le case unifamiliari

Enea e il Ministero della Transizione ecologica, nella loro consueta fotografia mensile, evidenziano come siano stati gli investimenti condominiali a trainare i cantieri.

Segnali di estrema vivacità sono arrivati anche dalle case unifamiliari, proprio quelle che – senza le modifiche dell’ultima ora alla legge di bilancio – avrebbero sofferto del tetto ISEE (poi scomparso).

Le asservazioni relative ai cantieri condominiali ammontano infatti al 31 dicembre 2021 a 14.330, per 7,76 miliardi di investimenti. Per gli edifici unifamiliari l’Enea indica invece circa 50.000 certificazioni per un valore pari a 5,4 miliardi di investimenti.

Per le unità  immobiliari “funzionalmente indipendenti” le richieste di maxisconto sono state infine circa 31.400 per un totale di 3 miliardi. L’investimento medio ammonta a 541 mila euro per i condomini, 108 mila euro per gli edifici unifamiliari e 96 mila euro per le unità  indipendenti.    

Lombardia e Veneto in testa per numero di richieste

In testa al numero delle richieste ci sono Lombardia e Veneto, rispettivamente con oltre 14.000 e 12.000 richieste.

Dalla parte opposta, le Regioni che si sono “meno esposte” sono Valle D’Aosta e Molise, le più piccole e meno popolate.

Entra in contatto oggi

Altri articoli di notizie
COSTI SECONDA CASA: ECCO QUALI SONO E COME SI CALCOLANO
16th Maggio 2022
  L’acquisto di una seconda casa può risultare un impegno abbastanza gravo...
SUPERBONUS: OK ALLA QUARTA CESSIONE DEL CREDITO
21st Aprile 2022
Il meccanismo della cessione del credito è ancora una volta sotto le luci dei riflettori...
RISOLUZIONE DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA: LA MEDIAZIONE È CONDIZIONE DI PROCEDIBILITÀ SOLO SE DELEGATA DAL GIUDICE
17th Febbraio 2022
  Con l’ordinanza 20 gennaio-11 agosto 2021, n. 22736 la Cassazione sottolinea...